Ferdinando Ongania

Ferdinando Ongania

Ferdinando Ongania (Venezia 1842 - St. Moritz 1911) è stato certamente il più grande editore veneziano degli ultimi due secoli e probabilmente uno dei più raffinati e geniali dell’intera storia dell’editoria veneta.

Continua a leggere


Davide Battistin

Davide Battistin

Vai al sito dell'artista

Dall'amore per il libro e Venezia

Libreria Linea d'Acqua

A precious—mouldering pleasure—'tis—
To meet an Antique Book—
In just the Dress his Century wore—
A privilege—I think—

His venerable Hand to take—
And warming in our own—
A passage back—or two—to make—
To Times when he—was young—

His quaint opinions—to inspect—
His thought to ascertain
On Themes concern our mutual mind—
The Literature of Man—

What interested Scholars—most—
What Competitions ran—
When Plato—was a Certainty—
And Sophocles—a Man—

When Sappho—was a living Girl—
And Beatrice wore
The Gown that Dante—deified—
Facts Centuries before

He traverses—familiar—
As One should come to Town—
And tell you all your Dreams—were true—
He lived—where Dreams were born—

His presence is Enchantment—
You beg him not to go—
Old Volume shake their Vellum Heads
And tantalize—just so—

Emily Dickinson

La libreria antiquaria linea d’acqua è stata fondata da Marina Perdibon e Luca Zentilini nel 2002.

Dopo la chiusura della storica libreria di Giocondo Cassini in via XXII Marzo, Venezia, la culla dell’editoria europea, testimone, tra Quattro e Cinquecento, del periodo di massimo splendore della storia del libro a stampa, la città in cui operarono Nicolas Jenson, Vindelino da Spira, Aldo Manuzio e la sua famiglia, e, più tardi, nel Settecento, gli Albrizzi e Giambattista Pasquali, si trovava sguarnita di una libreria antiquaria degna di questo nome.

Dal grande amore per il libro, ma anche da un moto di orgoglio nei confronti della città, per la quale la mancanza di un luogo in cui valorizzare e rimettere in circolazione i libri antichi non poteva che rappresentare un segno di decadenza, nasce l’idea di linea d’acqua.
La libreria è specializzata in storia veneta. Sui nostri scaffali troverete innumerevoli pubblicazioni riguardanti ogni aspetto della cultura veneziana: letteratura, politica, arte, pensiero.

Grazie a una continua ricerca nel mercato nazionale e internazionale, a un’attenta frequentazione delle aste di libri antichi di tutto il mondo e a un’intensa attività d’acquisto da parte dei privati, linea d’acqua ha potuto accogliere nel proprio catalogo le opere più rare e prestigiose prodotte dalla gloriosa editoria veneta dei secoli passati. Un settore particolare è dedicato alle incisioni, ancora una volta con una speciale attenzione all’iconografia veneziana.

Nella nostra libreria è sempre disponibile un’ampia scelta di vedute veneziane di autori come Visentini, Brustolon, Marieschi, Carlevarijs, oltre a capricci e stampe di genere di altri grandi maestri.